Cerca nel blog

Iscriviti Per Rimanere Sempre Aggiornato!

Ultimo Articolo Inserito

Siti web ai tempi del coronavirus o covid19

L'economia è ferma, la gente rimane in casa e le attività non possono lavorare. Sembra una catastrofe ma non lo è per il web; ad es...

Contattaci!

Nome

Email *

Messaggio *

Lettori fissi

domenica 15 aprile 2018

Come Deve Apparire La Tua Azienda Su Facebook


Tutti sappiamo i numeri di Facebook, la sua importanza ed il suo utilizzo, motivo per il quale anche la tua azienda è praticamente obbligata ad essere iscritta anche qui; ecco quindi quali sono gli errori da evitare e quali strategie devi adottare prima di approdare su Facebook.


Per prima cosa non devi confondere l'account personale con la pagina;"la pagina" è uno strumento creato appositamente da Facebook per farti gestire l'azienda ed ha notevoli vantaggi (numero di likes illimitati, contenuti che si indicizzano, statistiche, etc...) ma oltre a questo se utilizzi un account personale invece di una pagina, Facebook può cancellarlo e tutti gli sforzi fatti diventano inutili.
Una volta creata la pagina devi tenere a mente la prima regola: non devi bombardare le persone pubblicizzando i tuoi prodotti,anzi Facebook deve essere una risorsa che ha lo scopo principale di dare ai tuoi fan risorse utili: post dal contenuto interessante; adesempio se hai un negozio di abbigliamento parla della tendenza del momento, suggerisci come vestirsi, la funzionalità di un abito... se sei un elettricista dai consigli su come far risparmiare sulla bolletta, su quali sono gli interruttori belli e funzionali... i likes sono il risultato di contenuti interessanti. Una volta ottenuto l'interesse da parte degli utenti considera che in media 1 post ogni 10 può pubblicizzare un tuo prodotto o una tua offerta.
Altra regola importante: non devi ottenere likes indiscriminati! Meglio che hai pochissimi likes di persone seriamente interessate ai tuoi prodotti/servizi piuttosto che avere migliaia di likes di persone che poi in realtà non interagisco con i tuoi post. Facebook su questo può esserti molto utile; al momento di fare pubblicità puoi infatti decidere a che tipo di persone deve essere rivolta la tua pagina (in base ad interessi, età, città...). Una volta catturato l'interesse delle persone giuste, saranno proprio loro la tua prima fonte pubblicitaria (tramite le condivisioni e likes).
Le pubblicazioni dei post devono essere periodicamente rispettate, se in 10 giorni pubblicizzi due post, rispetta la frequenza di pubblicazione, poiché le persone che ti seguono vogliono vedere i tuoi contenuti aggiornati, se non sono soddisfatte non ti seguiranno più.
In seguito puoi seguire l'insights, ovvero le statistiche su tutti i tuoi post e le tue pubblicità; qui puoi vedere da quali zone provengono i tuoi likes, qual è la fascia media di età... e molti altri dati interessanti ed importanti per fare sempre meglio.
Devi monitorare le pagine che hanno fatto successo nel tuo stesso campo e vedere come si comportano, sono un'utilissima fonte di ispirazione. una volta ottenuti molti likes puoi creare dei gruppi solo per gli utenti più fedeli e da cui hai riscosso più successo.
Su Facebook inoltre è possibile creare e condividere video: un buon video racconta una storia e crea emozioni, il prodotto deve essere una sorta di sfondo e non deve rappresentare il tema principale; se ad esempio vuoi pubblicizzare il tuo servizio di catering racconta la storia d'amore dei due sposi e solo alla fine inserisci il tuo brand. Ricorda inoltre che nei primi 5 secondi l'utente decide se continuare/non continuare a vedere il video; è bene quindi stimolare fin da subito forte curiosità.

CONCLUSIONI

In conclusione anche Facebook si adatta al web 2.0 in cui i veri contenuti e il rispetto verso l'utente hanno la meglio.

L'articolo è:

0 commenti:

Posta un commento